venerdì, febbraio 27, 2015

Ciccio Merolla è un cattivissimo latitante della serie REX dei Manetti Bros. In onda dal 27 febbraio su Rai Due


Ciccio Merolla è un cattivissimo latitante della serie REX dei Manetti Bros
in onda dal 27 febbraio su Rai Due
Parte il 27 febbraio in prima serata  su Raidue la seconda serie di Rex, il cane poliziotto che da la caccia ai più astuti criminali. Il telefilm tedesco-austriaco che per molti anni è stato tra le serie più viste in Europa, dopo una pausa nella programmazione internazionale, è ripartito lo scorso anno in Italia con rinnovata linfa grazie alla regia dei fratelli Manetti. In questa seconda serie e nello specifico nella seconda puntata (in onda venerdì 27 febbraio) ci sarà una novità tutta made in Naples: il rapper percussionista Ciccio Merolla vestirà i panni di un pericoloso latitante. Il musicista era già stato una rivelazione come  attore nel film  Song'e Napule dei Manetti Bros - film brillante e ironico ma al tempo stesso socialmente "corretto", sui legami tra il mondo dei neomelodici napoletani e quello della camorra, che  ha conquistato, tra gli altri, due David di Donatello (miglior musicista a Pivio e Aldo De Scalzi, migliore canzone originale a 'A verità)  e quattro Nastri d'argento (migliore commedia, migliore attore non protagonista a Carlo Buccirosso e Paolo Sassanelli, migliore canzone originale a Song'e Napule, migliore colonna sonora). 
In "Song 'e Napule" il musicista interpretava il ruolo di un boss spietato e, come  raccontano i fratelli Manetti,  "Ciccio Merolla, pur non nascendo come attore, si è rivelato un interprete versatile e "naturale"  che ha interpretato con forza un ruolo da cattivissimo, pur essendo lui nella realtà un mite, un buddista affabile e socievolissimo".
"Sul set dei Manetti – racconta Ciccio Merolla- ci si sente a casa e grazie a quest'atmosfera sono stato in grado di immergermi completamente nei personaggi che  si inventano ogni volta.  Essere diventati amici contribuisce ancora di più a creare un'intesa istantanea. A riprese concluse si lascia  il set con nostalgia e  una grande voglia di ritornare a vivere nuove avventure".  
 "Con Ciccio- continuano i fratelli Bros -  è nato un legame di amicizia caratterizzato anche dalla comune passione per la musica. In Rex gli abbiamo dato un ruolo centrale  tra i protagonisti  della seconda puntata, il ruolo di un latitante imprendibile con molte scene di azione nelle quali Ciccio se l'è cavata benissimo, rivelando un talento innato per la macchina da presa. Comunque, tra noi è scattata una vera e propria amicizia, per cui, oltre ad aver evidenziato anche le sue doti di attore, il nostro interesse per lui e per la sua musica ci ha portati a trovare il tempo tra Rex, che abbiamo appena terminato di girare, a Coliandro, altra serie  che stiamo  per riprendere, e un altro film, per programmare  con lui un videoclip su un brano del nuovo cd che sta registrando e che ci ha molto divertiti. Un brano tutto fiati e ritmi, da ascoltare ma anche da ballare e, nel  divertente video che pensiamo di realizzare, tutto da vedere" .








Alonso e Räikkönen "firmano" per ALR


Asta su "Charity Stars": scade martedì 3 marzo
Alonso e Räikkönen autografano abbigliamento
Ferrari per ALR. All'asta cappellino e t-shirt
Così i campioni della F1 danno una mano alla salentina
"Associazione Lorenzo Risolo"


Lecce – I campioni di F1 Fernando Alonso (prima del "divorzio") e  Kimi Räikkönen hanno autografato alcuni capi di abbigliamento Ferrari a sostegno di ALR – Associazione Lorenzo Risolo con l'autorizzazione a ricavare fondi a favore dei progetti e della nobile mission dell'organizzazione salentina.

<![if !vml]><![endif]>Sembra un episodio di "Braccialetti rossi" e chissà se un giorno, vista l'assonanza del tema e la "pugliesità" che li accomuna, non ci sarà un incontro tra la produzione della serie tv di successo e la famiglia Risolo che anima, insieme ai tanti sostenitori, le attività e l'impegno dell'associazione.

Per meglio far fruttare l'eccezionale opportunità, ALR ha deciso di indire un'asta benefica e mettere "in pista" un cappellino ed una t.shirt da ragazzi della Ferrari, autografati da entrambi i campioni, cosa alquanto rara. Per gli aspetti tecnici dell'asta, si è rivolta all'organizzazione internazionale Charity Stars la quale ha accettato di buon grado la proposta dell'associazione e da ieri è possibile partecipare all'asta pubblica. La scadenza delle offerte è fissata per le ore 18.30 di martedì 3 marzo.

Ricordiamo che il 4 settembre 2014, presso l'autodromo di Monza, Fernando Alonso ha dato una vera prova di grandezza d'animo e di sensibilità fuori dal comune. Quando ha saputo della presenza della famiglia Risolo, venuta appositamente dal lontano comune di Trepuzzi (Le) nel Salento, ha voluto conoscerla di persona e, nella commozione più completa, ha confessato di aver sperato tanto in un risvolto diverso della vicenda di Lorenzo e di poterlo rivedere lì, al suo fianco. Queste le sue parole: «Sono sicuro che Lorenzo è qui, accanto a me, a tifare con tutte le sue forze».
 
L'Associazione ALR nasce il 14 Gennaio 2014 e prende il nome da Lorenzo, colpito  all'età  di 13 anni da un tumore maligno, che ha portato avanti la sua lotta contro la malattia per un anno con grandissimo coraggio e determinazione. Proprio dalla determinazione di Lorenzo è nato il desiderio della famiglia, di voler fornire un aiuto concreto a chi vive questo difficile percorso. L'Associazione promuove e organizza manifestazioni, incontri, tornei di beneficenza, ed ogni altra iniziativa il cui ricavato vada a sostegno immediato e diretto alle famiglie e ai bambini. Portando avanti quelli che erano i sogni e le passioni di Lorenzo, intende dare l'opportunità ai bambini malati di avere una parentesi di gioia che faccia dimenticare per qualche ora il grande dolore che devono accettare, per questo organizza gite, eventi, feste e tutto ciò che possa contribuire a mantenere un bambino nelle sue condizioni di umore e serenità migliori. Inoltre dà supporto ai medici dell'Oncoematologia pediatrica dell'Ospedale "Cardinale Panico" di Tricase impegnandosi a garantire l'aggiornamento scientifico attraverso abbonamenti a banche dati internazionali e partecipazione a convegni. L'associazione si propone, in maniera indiretta, a contribuire al miglioramento delle procedure terapeutiche nelle patologie dei tumori dell'età pediatrica ed adolescenziale. Può inoltre agevolare le famiglie dei piccoli pazienti ad avere, nel periodo di cura, sostegno e aiuto di carattere pratico anche per eventuali spostamenti in altri centri. L'associazione può inoltre organizzare eventi o giornate dedicate al divertimento affinché i bambini e le loro famiglie possano passare qualche ora lieta lontana dal dolore e dalla sofferenza che la malattia inevitabilmente comporta.

Grazie per la gentile attenzione e pubblicazione.

Foto in buona risoluzione a richiesta.

Alcuni collegamenti utili:
Sito dell'associazione ALR: www.alorenzo.org
Pagina su Facebook: click

 
Pro_Salento • Grandi Valori
Lecce – Via Imperatore Adriano, 13 - Tel. 0832.301419

Team & Group Coaching

Team & Group Coaching Corso di specializzazione per Coach diplomati a Milano
A partire da Aprile 2015 la Scuola INCOACHING® in collaborazione con La Decade - Accademia di Team & Group Coaching - organizza presso la propria sede di Milano (Via Alzaia Naviglio Grande, 38) un Master di Specializzazione della durata di 6gg. riservato a Coach, Counselor, Manager e Psicologi con l'obiettivo di fornire competenze ed abilità di intervento efficaci nell'ambito del coaching a Team e Gruppi presenti nelle realtà aziendali, istituzionali, associative e sportive.

Master Team & Group Coaching


Intervenire come Coach nella gestione di un Team o di un Gruppo presuppone, oltre alla competenza di coaching anche la capacità di gestire il contesto e le dinamiche che possono presentarsi, nell'ottica della creazione di sinergia e di potenziamento reciproco tra il Coach ed il Team/Gruppo.
Il particolare ed innovativo approccio sistemico/olistico proposto consentirà ai partecipanti di apprendere come osservare e lavorare contemporaneamente sia l'individualità che la gruppalità: l'individualità come risorsa di un sistema (gruppo) e il sistema come attivatore di risorse individuali.
Il corso di Team & Group Coaching è caratterizzato da tre moduli di due giornate ciascuno. Ogni giornata prevede 8 ore di lezione, per un totale di 48 ore di formazione d'aula.
Moduli formativi
Modulo 1
Il Triangolo: Io, Noi, Il Gruppo;
dalla diversità degli approcci ad un'esperienza comune; consapevolezza individuale e consapevolezza gruppale.
Modulo 2
Il Team e Group Coaching: Il processo e le competenze del Coach.
Modulo 3
Il Coach in azione con il Team e con il gruppo.

Corso Team Group Coaching

Destinatari

Il Master ha come obiettivo l'acquisizione di competenze e strumenti necessari nella gestione della pratica del coaching, nei Team e nei Gruppi.
Pertanto è indirizzato ai Coach, ai Counselor, ai Manager e agli Psicologi interessati a lavorare con Team e Gruppi nelle realtà aziendali, istituzionali, associative e sportive.
Location
Presso la Scuola INCOACHING® in Via Alzaia Naviglio Grande, 38 - Milano
Informazioni
Vai al link: http://www.incoaching.it/team-group-coaching-2/
Iscrizione
Vai al link: http://www.incoaching.it/modulo-iscrizione-al-team-group-coaching/

Logo Incoaching

Lubit 5 Linux a 32 e 64 bit è Ubuntu 14.04 con OpenBox

Lubit 5 Linux è Ubuntu 14.04 con OpenBox
Lubit 5 Linux è basata su Ubuntu 14.04 e ricostruita attorno ad Openbox, un gestore di finestre (window manager), che trova la sua forza nel minimalismo. Sobrietà e leggerezza garantiscono una considerevole velocità di esecuzione. Impegna poca RAM, quindi indicata per computer datati, ma anche per nuove macchine. Presenta una comoda barra 3D. Ricca di applicazioni ed utilità. Questa versione, come sempre, è libera e gratuita ed è offerta sia nella versione a 32 bit, sia nella versione a 64 bit … continua
--
Antonio Cantaro
 

Teatro per ragazzi, a Giulianova torna “La merenda è di scena”

Teatro per ragazzi, a Giulianova torna "La merenda è di scena"

Domenica pomeriggio il primo appuntamento con la rassegna della Compagnia dei Merli Bianchi

GIULIANOVA – Al via da domenica 1 Marzo a Giulianova la nuova edizione de "La merenda è di scena", la rassegna di teatro per ragazzi promossa anche quest'anno dalla Compagnia dei Merli Bianchi in collaborazione con gli Istituti Riuniti Castorani/De Amicis. Quattro in tutto gli spettacoli teatrali che, fino al 26 aprile, vedranno gli attori della Compagnia in scena con storie di fantasia, spettacoli di clownerie e un'allegra sorpresa – la merenda appunto – al termine di ciascun appuntamento. Domenica 1° marzo si parte con "Teresa e la Fata Verdina alla ricerca dei giocattoli perduti". Le attrici Margherita Di Marco e Alessandria Zancocchia guideranno piccoli e grandi in un divertente viaggio insieme alla 'vecchina' e la sua assistente fata Teresa, alla ricerca di giochi 'scappati' dal loro negozio per raggiungere i bambini più bisognosi. Alla fine del viaggio, saranno proprio i giocattoli a insegnare come un sogno possa essere più forte di qualunque realtà. Il 22 marzo sarà invece la volta di "Nonni", un delicato e toccante racconto sul rapporto tra nonni e nipoti ma anche tra la natura e l'essere umano. La rassegna continuerà il 12 aprile con la nuova produzione della Compagnia dal titolo "Marta e Mirta". Tra oggetti volanti e "invisibili", lazzi e maschere, gli attori insceneranno avventure e storie di due insospettabili gemelli. "La merenda è di scena" si chiuderà il 26 aprile con "Maghi, montagne e re", spettacolo di clownerie per grandi e piccini.

Tutti gli spettacoli si terranno a partire dalle 16.30 presso gli spazi della Scuola "De Amicis" a Giulianova Paese, in viale Cavour 4 (dietro la sede del Comune). Al termine di ciascun appuntamento teatrale, tutti i bambini avranno una merenda "speciale" e sana offerta dagli Istituti riuniti Castorani/De Amicis. L'ingresso (3 euro) è aperto a tutti con possibilità di tesseramento alla compagnia dei Merli Bianchi. Per informazioni e prenotazioni, scrivere a info@compagniadeimerlibianchi.it o telefonando al 340.6072621. Tutti gli aggiornamenti anche sulla pagina facebook "Compagnia dei Merli Bianchi".

giovedì, febbraio 26, 2015

AKAMU: nasce ad Asti l’Accademia dello Spettacolo e Casa della Musica



Uno straordinario collegio docenti composto da Niccolò Agliardi (reduce dal grande successo della serie Braccialetti Rossi), Giuseppe Anastasi (autore delle più belle canzoni di Arisa), Luca Carboni, Grazia Di Michele, Francesco Guccini, Gabriele Mori (vocal coach del team Pelù a The Voice), Mauro Pagani, Alfredo Rapetti Mogol (l'autore per eccellenza di Laura Pausini), Andrea Rodini (vocal coach del team Noemi a The Voice) darà il via il prossimo 16 aprile al primo Master in Canzone d'autore all'Università di Asti, il secondo master partirà invece il 23 aprile.


AKAMU è una casa dell'arte dove si insegna canzone d'autore, pop e jazz. Un luogo dove l'aspetto formativo si combina a quello ludico e informativo perché non si limita a insegnare. Durante i corsi, ma anche nel resto dell'anno, l'Accademia promuoverà mostre, concerti, letture, istallazioni multimediali, workshop, spettacoli teatrali. Un lavoro a tutto tondo per fare in modo che dall'Università di Asti il talento si muova in ogni direzione per far nascere nuove forme d'arte.

L'obiettivo è dunque duplice: da un lato formare nuovi talenti, dando loro gli strumenti adatti per esprimersi ed emergere in un momento storico drammatico per chi vuole fare musica; dall'altro diventare il motore di ricerca del "ben essere" e, al tempo stesso, il centro di una immaginaria cittadella fortificata di (r)esistenza artistica. Ogni sua attività sarà infatti collegata con altri centri nevralgici dell'arte in città: il teatro Alfieri, il piccolo teatro Giraudi, le Case del Teatro, i musei, il Diavolo Rosso. Tante scintille per accendere ad Asti il grande fuoco dello spettacolo.


Il primo Master (dal 16 al 18 aprile) avrà come docenti Mauro Pagani (già direttore musicale del festival di Sanremo, musicista della PFM e straordinario compagno di viaggio di Fabrizio De Andrè), Giuseppe Anastasi e Alfredo Rapetti in arte Cheope (docenti del CET di Mogol), e Niccolò Agliardi, ai quali si aggiungeranno per una lectio magistralis Francesco Guccini e Luca Carboni, ovvero due generazioni della leggendaria scuola bolognese a confronto.

Il secondo Master (dal 23 al 25 aprile) sarà invece incentrato sul rapporto tra musica e talent. A condurre le lezioni saranno infatti Gabriele Mori (The Voice), Andrea Rodini (X-Factor e The Voice), Grazia Di Michele (Amici, Sanremo 2015) e nuovamente Giuseppe Anastasi.


AKAMU è un progetto di Massimo Cotto realizzato dall'Università degli Studi di Asti con l'apporto dell'Assessorato alla Cultura della Città di Asti in gemellaggio con l'Assessorato alla Cultura di Sanremo e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti.




Contatti: 0185/311603 dal lun al ven 9/13 - ANTEROS produzioni: 340/9073333 - 0734/255255

Indirizzo mail: akamuaccademia@gmail.com

Produzione: Graziella Corrent, Enrica Corsi

Ufficio Stampa: L'AltopArlAnte Francesca Zizzari  328 4161425 – francesca@laltoparlante.it

Facebook: https://www.facebook.com/pages/AKAMU/870501779672617
Twitter:
https://www.twitter.com/akamuaccademia



--


Valentina Seneci

366 6617469

L'AltopArlAnte 

PromoRadio ||| PromoVideo |||PromoStampa&Web

Come prendersi cura dei divanetti bar per mantenerli al top

Un locale pulito e ben mantenuto è fondamentale per creare un'opinione favorevole nella mente del cliente. È facilmente intuibile come un bar o un ristorante sporco e trascurato possa avere un appeal a dir poco negativo su chiunque.
I divanetti bar rientrano tra quegli elementi di arredo per la ristorazione che necessitano di una manutenzione particolare, affinché siano mantenuti in buono stato. Nei cocktail bar, nelle enoteche e nelle sale da the, i divanetti, così come anche i pouf e le poltrone bar imbottite, tendono a sporcarsi rapidamente con briciole, macchie di unto o eventuali bevande rovesciate.
La pulizia dei divanetti bar dipende dal tipo di materiale con cui sono realizzati; il primo step è comunque lo stesso per tutte le tipologie e consiste nell'utilizzo periodico di una aspirapolvere tanto sul imbottitura, quanto sul telaio e le scocche in legno, per liberare il divano da polvere e briciole.
Per i tessuti, dipende se è possibile sfoderarli o meno: in caso affermativo sarà sufficiente lavarli in lavatrice attenendosi alle indicazioni sull'etichetta e magari pretrattare la macchia con un apposito prodotto, in caso contrario si può ricorrere ad un rimedio fai da te, che consiste nell'utilizzo di una miscela di acqua, aceto e quattro gocce di eucalipto, perfetto anche per donare un buon odore ai tessuti dei divanetti del bar.
Se si possiedono divanetti o poltrone bar in paglia, è sufficiente utilizzare dell'acqua salata con una spazzola, mentre per ottenere un effetto sbiancante (molto utile nel caso in cui le sedute siano tenute in spazi esterni con tendenza ad annerirsi), è consigliato unire all'acqua un po' di acqua ossigenata.
Il cuoio infine, deve essere trattato con una schiuma secca, per la pulizia, e con una cera idonea, per la lucidatura. Molti consigliano un rimedio più casalingo che consiste nel passare un panno imbevuto di latte fresco e successivamente un panno morbido, per lucidare il divanetto in cuoio.
Sul web è possibile acquistare su AllForFood divanetti bar, sedie, sgabelli, poltroncine e tutto ciò che serve per arredare nei minimi particolari un bar o qualunque altro genere di attività di ristorazione.


Autore: AllForFood.com